Paesaggi d’anima

PAESAGGI D'ANIMA 11 - 26 gennaio 2014

IL RAMO D'ORO Centro d'arte e cultura | Via Omodeo, 124, 80128 Napoli ! tel 081 5792526 | e-mail: fyesbm@tin.it | www.artmajeur.com/ilramodoro

A cura di Giorgio Agnisola e Giuliana Albano

"Un uomo si propone il compito di disegnare il mondo. Trascorrendo gli anni, popola uno spazio con immagini di province, di regni, di montagne, di baie, di navi, di isole, di pesci, di dimore, di strumenti, di astri, di cavalli e di persone.
Poco prima di morire, scopre che quel paziente labirinto di linee traccia l'immagine del suo volto. " (Jorge Luis Borges)

Il paesaggio - quello sguardo alla natura coltivato con un intento non solo descrittivo ma anche e soprattutto contemplativo, che ha caratterizzato tanta arte soprattutto dal Seicento all'Ottocento - sembra essere oggi un genere in disuso. Se viene coltivato dagli artisti è per ricalcare modelli tradizionali, in genere elusivi delle moderne ricerche espressive. Non è chiuso però il senso del paesaggio, quel vedere la natura con gli occhi dell'anima.

Su questo piano non è più necessario il riferimento ad un definito contesto naturalistico, basta evocarlo, lasciarlo intravedere, implicando la dimensione dell'inconscio, il segno astratto, il risalto spirituale. I "Paesaggi d'anima" puntano ad una lettura della realtà naturale filtrata dalla coscienza spirituale, con uno sguardo che coniughi il vedere e il sentire: uno sguardo che implichi una percezione interiore della vita. Dieci gli artisti chiamati a rispondere al tema, ciascuno con un suo taglio stilistico, chi ancora legato alla evidenza naturalistica, chi spinto ad un oltre visivo ed espressivo, con una sensibilità che del paesaggio naturale recupera la suggestione, il profumo, la poesia.

Sono: Morena Antonucci | Michele D'Alterio | Mimmo Di Laora | Loredana Manciati | Venanzio Manciocchi | Andrea Martone | Mimmo Petrella | Teresa Pollidori | Ilia Tufano | Beatrice Zappia